Maestro Alessandro Parapetti

Alessandro Parapetti con spadone Tanglang

Il Maestro Alessandro Parapetti nasce a Roma (Italia) il 29 settembre 1972, dove, inizia a studiare il Wushu Kung Fu Tradizionale cinese nell’ottobre del 1985 all’età di 13 anni, sotto la guida del Gran Maestro cintura nera 8° grado Shin Dae Woung, allievo diretto del Gran Maestro Lu Shui T’ien; per otto anni apprende i suoi stili: Shaolin Quan, Tanglang Quan e Bagua Zhang.
Prosegue poi il suo percorso di studi marziali, approcciando per i successivi due anni lo Hung Gar Kuen della scuola del Gran Maestro cintura nera 10° grado Chiu Chi Ling, figlio e allievo del Gran Maestro Chiu Kao, caposcuola mondiale dello Stile presso la scuola del Maestro Luigi Martone. Nello stesso periodo studia e si specializza privatamente con il Maestro Wang Tien Li nello stile Nan Quan, Chang Quan e Qi Gong sia terapeutico che marziale.
Nel 1992 vince il campionato nazionale “Libertas” nella specialità Sanda(Kick Boxing Cinese) Seniores Categoria 70/75 Kg.
Nel 1994 conquista ancora una volta il 1° posto nel campionato nazionale “Libertas” nella categoria “Tao Lu tradizionale a mani nude” (Forme Tradizionali di Kung Fu) e un 3° posto nel Sanda Seniores categoria 75/80 Kg.
Nello stesso anno ottiene il 4° posto nella specialità “Tao Lu tradizionale a mani nude” ed un 3° posto nel Sanda Seniores Categoria 70/75 Kg. al 1° campionato internazionale “China Trophy”
organizzato dalla P.W.K.A. (Professional Wu Shu Kung Fu Association), tenutosi a Milano. Nel 1996 partecipa al 6° campionato internazionale, svoltosi a Perugia, organizzato dalla Italy e World C.K.A. (Chinese Kung Fu Association) classificandosi 4° nella specialità “Tao Lu a mani nude” e sempre 4° nella specialità “Tao Lu con le armi”.
Nel Novembre 1996 fonda la “Nan Pei Shaolin Kung Fu Association”, associazione italiana di Kung fu Tradizionale Cinese (Shaolin Quan, Lohan Quan, Tanglang Quan, Hung Gar Kuen), Taiji
Quan, Bagua Zhang, Sanda e Tui Shou, di cui assume la direzione.
Nel Febbraio 1997 entra a far parte, con l’incarico di Responsabile Tecnico per la regione Lazio, della Italy Chinese Kung Fu Association e successivamente della World Chinese Kung Fu Wu Shu Association, fondata e diretta dal Maestro Giuliano Fulvi, cintura nera 5° Chieh di Shaolin Quan e Tai Ji Quan, allievo diretto del Gran Maestro Chang Dsu Yao.
Con il maestro Giuliano Fulvi approfondisce lo studio dello stile Shaolin Quan Classico della Cina del Nord e del Taiji Quan stile Yang del Maestro cintura rossa 10° Chieh Chang Dsu Yao allievo diretto del Gran Maestro Liu Pao Ch’un (conosciuto nel mondo delle arti marziali
col suo secondo nome Liu Chin Ch’en).
Sempre dal Febbraio 1997 inizia gli studi presso la Shandong Wu Shu Development e Promotion Center, importante associazione del governo cinese per lo sviluppo nel mondo delle antiche arti marziali, del Sanda e Tuei Shou Libero, conseguendo la qualifica di Maestro, attestata con diploma originale cinese consegnatogli direttamente dal Presidente della Shandong Wu Shu Association, Maestro Fan Chuhe.
Nel 1998 il Maestro Alessandro Parapetti si diploma Arbitro Internazionale Italy e World Chinese Kung Fu Association e inizia ad arbitrare tornei Nazionali, Internazionali e Mondiali nelle specialità di Tao Lu Tradizionale, Sanda, Light Sanda e Tui Shou.
Nell’ Aprile 1998 conosce il Maestro Stanislao Falanga diventando suo allievo e con lui inizia lo studio dello stile Qixing Tanglang Quan (Mantide Religiosa delle Sette Stelle), al fine di approfondire e specializzarsi proprio in questo stile. Partecipa dunque a vari stage e seminari intensivi con il Gran Maestro Caposcuola mondiale 5° Generazione Zhong Lianbao di Yantai (Shandong), allievo diretto del Gran Maestro Lin Jingshan (4 generazione).
Nel Maggio del 1999 gli viene conferita la nomina di Membro Onorario della Daniele Fulvi Sport Association.
Nel 2000 il Maestro Alessandro Parapetti inizia gli studi del Tui Na’ e della Medicina Tradizionale Cinese con il Dott. Zhang Jianmin.
Nel Febbraio 2001 entra a far parte della Kung Fu e Tai Chi Dae Woung World Federation, Federazione Mondiale fondata e diretta dal Gran Maestro Shin Dae Woung, al fine di specializzarsi nello Shaolin Quan e Tanglang Quan per quanto riguarda gli stili esterni e nel Taiji Quan e Bagua Zhang per gli stili interni.
L’11-12-13 Maggio 2001 partecipa al “World Traditional Kung Fu Cup” (Campionato Mondiale di Kung Fu e Taiji Tradizionale) tenutosi a Perugia (Italia), nella categoria Maestri Under 40, conquistando un 1° Posto nel Tao Lu mani nude ( Forme di Kung Fu a mani nude), un 2° Posto nel Tao Lu con Armi, un 2° Posto nel Taiji Quan mani nude e un 1° Posto nel Taiji Quan con Armi.
Nella stessa occasione è stato nominato dalla Italy e World Chinese Kung Fu Association “Best Master Under 40” (Miglior Maestro sotto i 40 anni) sia nella specialità Tao Lu Tradizionale che nel Taiji Quan.
Nel Maggio 2001 rispolvera l’antica passione per lo stile Hung Gar Kuen, scuola Maestro Chiu Chi Ling, partecipando allo Stage diretto dal Maestro Andreas Garski, allievo diretto del Gran Maestro Chiu Kao ed allievo più anziano in Europa del Maestro Chiu Chi Ling.
Nell’ Ottobre 2001 inizia un corso di specializzazione per Maestri nello Stile Bagua Zhang metodo Cheng Tinghua con il Gran Maestro Zhao Minhua allievo diretto del Gran Maestro Wang Rongtang.
Nel 2002 viene nominato Rappresentante Ufficiale della Bagua Zhang Dae Woung Federation per la divulgazione del Bagua Zhang metodo Yin Fu dal Maestro Shin Dae Woung.
Il 10-11-12 Maggio 2002 si riconferma per la seconda volta consecutiva Campione del Mondo Italy e World C.K.A. nel Tao Lu Tradizionale a mani nude nella categoria Maestri Under 40; inoltre conquista un 4° posto nel Tao Lu con armi, un 3° posto nel Taiji Quan a mani nude e un 2° posto nel Taiji Quan con armi nelle rispettive categorie Maestri Under 40 all’ultimo Traditional World Kung Fu Cup svoltosi a Perugia (Italia).
Nello stesso Torneo Mondiale viene riconfermato Best Master Under 40 nel Tao Lu Tradizionale a mani nude.
Nel Settembre 2002 viene nominato Istruttore di Bagua Zhang metodo Yin Fu dal Gran Maestro Shin Dae Woung.
L’anno successivo, il 15 Giugno 2003 supera l’esame di Bagua Zhang metodo Cheng Tinghua dell’ A.G.I.K. ( Associazione Generale Italiana Kung Fu Cinese ) e viene nominato “Maestro” dal Maestro Zhao Minhua.
Successivamente, dal 2003 al 2005 inizia lo Studio dello Xingyi Quan (Il Pugilato del Corpo e della menta) stile He Bei sempre con il Gran Maestro Zhao Minhua e lo studio del Qigong (lavoro delle energie) metodo Taoista denominato Liang Yi Gong ovvero il “Qi Gong degli opposti”, insegnato al Gran Maestro Zhao Minhua dal Gran Maestro Jian Shanqing (1912-1989).
Questo stile di Qi Gong permette di sentire molto velocemente il Qi (energia) che si manifesta ed il suo relativo sviluppo. Inoltre questo metodo permette in modo più facile il passaggio dell’energia nel piccolo circuito celeste, senza alcun effetto collaterale dannoso.
Dal 2005 al 2006 inizia, sempre con il Gran Maestro Zhao Minhua lo studio del Taiji Quan stile Wu e l’approfondimento del Tui Shou Tradizionale.
Contemporaneamente inizia lo studio del Baji Quan (Il pugilato delle otto direzioni) con il Gran Maestro Zu Yaowu, che proseguirà per oltre tre anni.
Nel Settembre 2006 la svolta; a distanza di dieci anni dalla fondazione della sua prima associazione, la “Nan Pei Shaolin Kung Fu Association”, il Maestro Parapetti fonderà la “Seven Star Mantis Wushu Association”, associazione che si occuperà di ricercare e sviluppare nel modo più puro ed ortodosso lo stile della Mantide Religiosa delle Sette Stelle e, da quel momento decide di dedicarsi esclusivamente allo studio e all’insegnamento dello stile Qixing Tanglang Quan.
Dal Maggio del 2010 sempre grazie al Maestro Stanislao Falanga inizia a studiare il Qixing Tanglang Quan ortodosso metodo Lin Dongzhu e ad approfondire questo stile partecipando a seminari con il Gran Maestro Lin Dongzhu (6 generazione), nipote del Gran Maestro Lin Jingshan (4 generazione).
Questo percorso di vita marziale, oramai trentennale, porta il Maestro Alessandro Parapetti, il 17 Maggio 2015, dopo la tradizionale cerimonia cinese del “Baishi”, a diventare Tudì (discepolo interno) di 1° generazione italiana 1° livello, del Maestro Stanislao Falanga, con cui studia il Qixing Tanglang Quan  da circa vent’anni. Come coronamento infine, nel mese di luglio 2015, sempre grazie ed in compagnia del Maestro Stanislao Falanga, si recherà in Cina per un mese a studiare, allenando duramente il Qixing Tanglang Quan direttamente alla fonte, nella città di Dalian, da dove ha inizio “l’Arte”.
Nel Settembre 2015, gli viene conferito, dall’ A.S.C. C.O.N.I. il titolo di Maestro cintura nera 5° Duan di Wushu – Kungfu.
Nel Luglio 2016 nuovo periodo di studio in Cina per continuare ad approfondire la conoscenza dello stile del Qixing Tanglang Quan; la possibilità di poter “vivere” questo stile con i Gran Maestri Liang Hongzheng e Zhao Xialiang per un mese intero nella città di Dalian è un’esperienza di grande crescita. Seguirà poi nei primi giorni di agosto 2016 il trasferimento nella città di Shengyang per iniziare una nuova avventura: l’incontro e la piacevole scoperta dello stile Meihua Tanglang Quan (il pugilato della mantide religiosa del fiore di prugno) con il Maestro Xia Shang.
Sempre nel mese di agosto 2016 partecipa a due campionati internazionali di Wushu Tradizionale, il primo nella città di Huludao dove conquista una medaglia d’oro nella disciplina di Taolu mano nuda ed il secondo nella città di Shengyang dove conquista due medaglie d’oro, una nella categoria Tao Lu mano nuda 41-50 anni ed una nella categoria Tao Lu con armi sempre 41-50 anni.
Anno molto intenso il 2016; nel mese di ottobre inizia presso l’Accademia Italiana di Medicina Tradizionale Cinese “OMOIOS” diretta dal Professore Roberto Pulcri, uno dei più eccellenti ed esperti medici nel settore, docente presso l’Università di Tor Vergata di Roma, un corso di specializzazione in tecniche complementari di Medicina Tradizionale Cinese (Moxibustione, Coppettazione, Gua Sha e Martelletto Fior di Prugno) in cui si Diploma nel mese di Marzo 2017 conseguendo il titolo di Operatore Olistico in tecniche complementari di MTC e ricevendo l’abilitazione a praticare suddette tecniche.
Nell’Aprile 2017 il Maestro Parapetti decide di accrescere le sue conoscenze nel Wushu Tradizionale cinese iniziando lo studio dello stile Wuxing Tongbei Quan (il metodo di far passare la forza attraverso la schiena) sotto l’attenta guida del suo Maestro Stanislao Falanga e la super visione del Gran Maestro Guan Tieyun.
Il 20 Aprile 2017 viene conferito da parte del Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) Ente di Promozione Sportiva riconosciuta dal CONI al Maestro Alessandro Parapetti il titolo di Maestro cintura Nera 5° Duan.
Nel Luglio 2017 il Maestro Parapetti decide di approfondire le sue conoscenze nella Medicina Tradizionale Cinese partecipando a un corso di aggiornamento in “tecniche di Coppettazione” organizzato dalla Advanced Training System Global Training & Consulting Community (ATS) e conseguendo il diploma di “Operatore specializzato nell’applicazione della Coppettazione”.
Nel luglio del 2017 si reca per il terzo anno consecutivo in Cina, nel mese di Luglio lo studio verrà dedicato tutto allo stile del Qixing Tanglang Quan nella città di Dalian con i Maestri Liang Hongzheng e Zhao Xiuliang; nel mese di Agosto il Maestro Parapetti si trasferisce nella città di Shengyang sempre a Nord-Est della Cina e inizia a studiare la mattina con il Gran Maestro Guan Tienyun il Wuxing Tongbei Quan e il pomeriggio lo stile Shaobei con il Maestro Yu Haiquan.
Il 18-19-20 Agosto 2017 partecipa per il secondo anno consecutivo al Campionato Internazionale di Wushu Tradizionale svoltosi nella città di Shengyang conquistando tre medaglie d’oro nella specialità Taolu mano nuda, Taolu arma corta e Taolu arma lunga nella categoria stile Tanglang Quan 41-50 anni.
Nello stesso periodo grazie all’intercessione della Maestra Carmela Filosa e del Maestro Stanislao Falanga, il Gran Maestro Guan Tieyun fa dono di un nuovo nome alla scuola del Maestro Parapetti, “Tian Long”.
Il 28 Agosto 2017 il Maestro Alessandro Parapetti insieme a due dei suoi più fidati allievi, Giulitti Valerio e Colonna Domenico, decide di fondare una nuova associazione dal nome ”Tian Long”, associazione che si occuperà della ricerca, sviluppo e divulgazione degli stili tradizionali di Wushu Cinese Qixing Tanglang Quan, Wuxing Tongbei Quan e Shaobei Quan.

Il 04 gennaio 2018 gli viene conferito da parte dell’ A.S.I. Ente di Promozione del Coni la nomina di Maestro Caposcuola Cintura Nera 6° Duan di Wushu Kung Fu Tradizionale.

Contatta

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca